Territorio

il territorio
Le province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova si trovano in Regione Lombardia in un’area prevalentemente pianeggiante ed in parte collinare.
La pianura lombarda fa parte della Pianura padana.
Il toponimo Pianura Padana o Val Padana indica propriamente una regione geografica dell'Italia settentrionale che coincide con il bacino idrografico del fiume Po (Padus in latino, da cui deriva l’aggettivo padano).
Fu proprio il fiume Po, insieme con i suoi affluenti, a dare origine alla pianura. I corsi d'acqua, scendendo dalle montagne, trascinavano con sé enormi quantità di detriti. Questi si depositarono e si accumularono sul fondo del mare, fino a colmare quello che, 5 milioni di anni fa, era un grande golfo del Mare Adriatico.
Il processo d'interramento, lento ma inesorabile, durò milioni di anni e continua tuttora.
La Pianura Padana è limitata a nord e ad ovest dalle Alpi, a sud dagli Appennini e ad est dal mare Adriatico. La pianura lombarda può essere suddivisa geologicamente in due parti: l'alta e la bassa. Le quattro province si trovano nella bassa pianura che è formata da materiale argilloso, poco permeabile e declina dolcemente verso il Po.
Il passaggio dall'alta alla bassa pianura lombarda è segnalato dalla presenza di riaffioramenti naturali d'acqua detti risorgive o fontanili causato dell'incontro della falda freatica proveniente dall'alta pianura con i terreni impermeabili della bassa.
Tali sorgenti, grazie alla temperatura costante (compresa tra i 9 e i 12 °C) delle loro acque, hanno permesso la diffusione nelle aree interessate di particolari coltivazioni a prato chiamate marcite.